Stringate Sautope 333.11-03, active Camel Uomo (Nero) Nero Nero 187efersy11676-Scarpe nuove

CHENDX Sautope, Sautope Formali da Uomo in Pelle Stampata Casual in Coccodrillo Oxford (Coloree Blu, Dimensione 42 EU) CHENGL Set di coperture Roofer, Prossoezione anticaduta di Sicurezza Set di coperture Roofer Accessori per Strumenti uomouali con 2 Punti di connessione + Cinghia Cordino
Camel active 333.11-03, Sautope Stringate Uomo Nero Nero (Nero)

Le rappresentazioni della Natalità in alcuni paesi molisani

Rappresentazioni Sacre per celebrare le festività natalizie molisane

di Lucia Santelia

Ogni anno le festività natalizie del Molise si arricchiscono grazie alle rappresentazioni Sacre e non che vengono fatte nei vari centri e comuni della regione.

Una tradizione tipica della regione è data dai presepi viventi che ogni anno nel corso delle feste natalizie vengono rappresentati nei vari paesi molisani.

Caratteristica e singolare è la rappresentazione della Natività nel capoluogo regionale, Campobasso, che è stata allestita nel palco capanna all’interno del quale lo scorso cinque luglio, nell’area dell’ex stadio Romagnoli, Papa Francesco ha celebrato la solenne messa al cospetto di migliaia di persone accorse a rendergli omaggio. La capanna che ha ricevuto il Santo Padre ha accolto la Natività, che è stata benedetta dall’Arcivescovo Bregantini.

Il ventisette e il ventotto dicembre, sempre a Campobasso, nel centro storico si terrà l’ottava edizione del “Presepe vivente” a cura dell’associazione “Città Viva”. L’edizione di quest’anno vedrà la rappresentazione e la ricostruzione, nel borgo antico del capoluogo molisano, della Campobasso di fine anni cinquanta e inizi anni sessanta. Come è noto, infatti, ogni edizione rappresenta un momento storico e tipico della città.

Cesare Paciotti Francesina 4us (37)Cesare Paciotti QQAU3CA sautope da ginnastica UomoCesare Paciotti sautope da ginnastica Donna T660005Pnero Pelle Nero

A Pesche, un paesino in provincia di Isernia, ogni anno viene organizzata, dal venti dicembre al sei gennaio, la mostra “Presepi nel presepe”. La conformazione del paese, con i suoi minuscoli borghi, con le stradine tutte in salita, con l’insolito e suggestivo panorama, soprattutto notturno, offrono di volta in volta ricchi spunti per la messa in scena di rappresentazioni inedite offerte dai presepi oggetto della mostra.

Cetti C848 Nature Tin Antracita rossoCFP - A Collo Basso uomo, nero (nero), 40CFP - Stivali con Le Frange Uomo

Un altro presepe molto suggestivo è quello che, dal tre al quattro gennaio, viene rappresentato a Riccia, in provincia di Campobasso ed è alla sua 9^ edizione. Nel corso di tale evento viene ricreata nei vicoli del centro storico, nei fondachi, nei caratteristici cortili e nelle cantine dei borghi antichi del paese, la piccola cittadina di Betlemme. In questo particolare frangente Riccia diventa Betlemme, il paese dove è nato Gesù.

presepe 8

Il presepio vivente di Montenero di Bisaccia è realizzato dentro le grotte di arenaria che si trovano in questo paese; per questo motivo è una rappresentazione artistica molto suggestiva nel corso della quale tutti gli abitanti partecipano alle Sacre rappresentazioni. In tale ambiente è possibile ritrovare tutti i momenti della civiltà contadina del posto; gli antichi mestieri sono praticati con grande maestria e anche gli strumenti sono reali o simili a quelli di una volta. Durante questo percorso si arriva alla grotta della Natività che viene indicata da una stella luminescente molto lunga.

CFPPX Tacco alto da donna con tacco alto in vernice 6cm, sautope da lavoro casual da donna

A Bonefro viene organizzato, ogni anno, un presepe nel quale viene coinvolta tutta la popolazione. All’interno delle antiche botteghe del centro storico del paese vengono rappresentate tutte le scene di vita tradizionale dei bonefrani. Durante tutto il percorso vengono offerti ai visitatori assaggini vari, tra cui pezzi di focaccia, formaggio, bruschette, vino, ma soprattutto vengono fatti degustare le “zeppole” che sono le pietanze tradizionali del paese.

Chaco ChacoJ106774-nero-10.0 - Borealis, Alto WP DonnaCherry rosso Dr. Martens 1460 Union Jack 10950001, Stivali Unisex AdultoCHEXIAO Seali da Donna Rouomo High Tube Sexy Openlavoro Net stivali, Fish Mouth sautope (Coloreee Bianca, Dimensioni 39 EU)

Il presepio di Larino – 8^ edizione – è caratterizzato dalla partecipazione di oltre duecento cittadini figuranti in costumi d’epoca. Per le antiche vie del borgo medievale larinese vengono magistralmente rappresentate le scene di vita di un antico passato. Ogni edizione è caratterizzata da nuove scenografie, con un percorso sempre più ampio e con novità culturali ed enogastronomiche che attirano sempre di più visitatori provenienti anche da altre regioni. La Natività viene allestita nell’antico palazzo settecentesco “De Gennaro”.

Chaco Men's davantiier Waterproof Hire avvio,

A Guardialfiera, ogni anno, il presepio viene allestito in località Piedicastello, che è la parte più antica del paese. Lungo le stradine e i vicoli del borgo antico è possibile affacciarsi alle botteghe artigiane dove vengono raffigurati gli antichi mestieri. La Natività viene rappresentata dentro la cripta peleocristiana della chiesa di Santa Maria Assunta.

presepe 6

Anche a Colletorto, nella provincia di Campobasso, ogni anno si respira un’atmosfera caratteristica dettata dal presepio vivente medievale che viene organizzato nel suo centro storico. Particolarità di tale rappresentazione scenica è quella di essere ambientata in piena età medievale, con la partecipazione di circa cento comparse che nelle antiche cantine del centro storico fanno rivivere la magica atmosfera della Natività. Caratteristica è la rappresentazione del giorno del’epifania che culmina con la visita dei Re Magi e con una fiaccolata a cavallo.

presepe 7

Oltre ai presepi viventi, le festività natalizie molisane hanno un’atmosfera tutta caratteristica, fatta di sapori, colori e un’armonia forse non riscontrabili altrove.

Per esempio a Campobasso è stato organizzato in Piazza Vittorio Emanuele II il mercatino di Natale dove i visitatori possono apprezzare e degustare i prodotti tipici molisani, ammirare le lavorazioni artigianali tipiche, gli addobbi natalizi e farsi rapire dalla magica atmosfera natalizia.

Annunci
Chloé St Clair , Sautope col Tacco Donna
Chocolaticas R.I.P Btuttierine Mary Jane Basse da Donna

Stringate Sautope 333.11-03, active Camel Uomo (Nero) Nero Nero 187efersy11676-Scarpe nuove

di Paola Pasqualone

I giudici bocciano la norma che proibiva il ricorso a un donatore esterno. Si scatenano dubbi e polemiche sulla tutela dell’anonimato del donatore e sulla compatibilità razziale tra donatore e ricevente.

Fino al 9 Aprile la fecondazione assistita è stata disciplinata dalla legge 40 promulgata il 19  Febbraio 2004. Secondo l’articolo 4,comma 3 di questa direttiva: “È vietato il ricorso a tecniche di procreazione medicalmente assistita di tipo eterologo.” Sette mesi fa però la Consulta si è espressa in altri termini: il divieto di eterologa nella legge 40 è incostituzionale. Ora anche le coppie sterili potranno accedere alla fecondazione. Da questo momento, quindi, sarà possibile ricorrere a donatori di ovociti e spermatozoi quando uno dei due partner è sterile. Come prima del 2004 sarà lecita l’ovodonazione; mentre qualsiasi uomo fertile potrà donare il proprio seme.

Non mancano posizioni contrastanti. «Per quanto mi riguarda sono contraria [al fatto che nella fecondazione eterologa i futuri genitori possano scegliere un colore della pelle e/o degli occhi compatibile col proprio]: questa si chiama discriminazione razziale. Non se ne parla, sarebbe anticostituzionale. È come se chi adotta un bambino lo potesse scegliere. Lo impedisce la legge. Mica siamo al supermercato. Questa è una legge svuotata. Richiede un intervento parlamentare», ha detto a margine degli Stati Generali della Salute. «Aspettiamo di poter leggere le motivazioni» della sentenza, che ovviamente recepiamo – ha aggiunto – anche se dobbiamo capire tutte le implicazioni che ne derivano».Chaco Wouomo Sierra Waterproof Backpacre avvio, Castlerock, 7.5 Medium USChaco Wouomo Zvolv X2 Sport Seal, Verdure Peach, 5 Medium US

Questa è stata l’esternazione del Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, riguardo i procedimenti secondo cui verrebbe attuata la fecondazione eterologa. Con queste parole il Ministro ha provato a bloccare il flusso di polemiche suscitate dalla lettera diffusa da alcuni rappresentanti delle società scientifiche(come l’associazione Coscioni) , nella quale si chiede la possibilità di far scegliere, o comunque di garantire, all’interno delle cliniche che svolgono fecondazione eterologa, la compatibilità di colore della pelle e degli occhi del nascituro con quello della coppia ricevente i gameti donati.

Inoltre il Ministro della salute ha consegnato il 7 Agosto un decreto legge nelle mani del Consiglio dei Ministri  che contiene le disposizioni sul donatore che sarà anonimo e identificato con un codice, per poterlo rintracciare in caso si scoprano malattie o altri problemi. Soprattutto, nel dispositivo non c’è alcun riferimento alla possibilità di conoscere la razza dei donatori.

A questo l’associazione Coscioni, che da anni si occupa di fecondazione assistita, si ribella e nota che la compatibilità tra donatore e riceventi è prevista in tutti i protocolli medici internazionali e in tutti i paesi che ammettono l’eterologa. “Sembra una barzelletta, ma se confermato l’Italia sarà lo zimbello dei paesi civili. La compatibilità del colore della pelle, se non richiesto diversamente, rappresenta un diritto umano universalmente riconosciuto nel settore della riproduzione assistita”. Ne è convinto il ginecologo torinese Silvio Viale, presidente del Comitato nazionale dei Radicali italiani e componente della Direzione nazionale dell’Associazione Luca Coscioni, che commenta così l’annuncio della Lorenzin. La verità è che il ministro Lorenzin ha illuso migliaia di coppie italiane, che saranno ancora costrette ad andare all’estero. Basta questo particolare sul colore della pelle dei donatori per far capire quanto sia palesemente inadeguata e che è meglio che tolga il disturbo”, conclude.

Anche all’interno del collegio di 15 giudici costituzionali, comunque, la decisione non è stata unanime, né facile, a riprova del fatto che il tema è complesso. I rumors dicono che al momento di andare ai voti, il sì all’eterologa ha trovato una maggioranza risicata. Ma la Corte è un organo collegiale e conta la decisione conclusiva, una «decisione coraggiosa», secondo molti osservatori, che «fa cadere una discriminazione», sottolineano i legali delle coppie e le organizzazioni che le rappresentano. In ogni caso è certo che il cardine della decisione dei membri costituzionali è stata la difesa del diritto di uguaglianza.

Chaco Z 2 classeic donna 6 Ciabatte con Fondo Piatto Antiscivolo Seali da Uomo in Pelle Seali Casual da Spiaggia Antiscivolo Leggeri Fatti A uomoo SempliciCiabatte infradito Confortevole Pantofole di Paillettes di Estate Panno con i Pattini I Pistoni dei Seali (3 Coloreei facoltativi) (Formato Opzionale) è Aumentato (Coloreee C, Dimensioni 35)

Il carro “Skanderbeg” in onore dell’eroe del popolo albanese

di Lucia Santelia

Chaco Z1 - Seali Sportivi classeici da DonnaChacoJ106780-nero-06.0 - Borealis Mid WP Donna, Nero (Cruz V2 Fresh Foam), 37.5 EUCHAKB Chatham Willow, Sautope da Barca Donna

Tra le manifestazioni più importanti che si svolgono annualmente nei vari comuni del Molise, quelle che destano più attenzione e riscuotono un enorme afflusso di pubblico sono le “Carresi”, una sorta di corsa di forte tensione emotiva che ogni anno si svolge nelle cittadine di Portocannone, Ururi, San Martino in Pensilis e Larino.

Tali manifestazioni rappresentano e simboleggiano l’anima delle tradizioni albanesi.

La Carrese di Portoconnone si distingue dalle altre Carresi per il fatto che ogni carro viene trainato da quattro buoi, anziché due.

Il nome di questo comune, Portocannone, all’origine deriva da “Portacandesium” e risale probabilmente all’anno 1137; in seguito si trasformò in “Portocandora” e poi in “Portacanduni”.

La prima parte del nome, ossia “Porto”, ha il significato di asilo, mentre il “candesium” è una qualifica topografica, ossia “zona rustica”.

Tale cittadina fu fondata nel secolo XII e fece parte del comprensorio della diocesi di Larino.

In seguito al violento terremoto che si abbatté in quella zona nel 1456, che decimò la popolazione, il paese fu ripopolato dai profughi albanesi, i quali fuggirono dalle loro terre in seguito all’avanzata dei turchi.

Situato nel basso Molise, Portocannone, come altri paesi limitrofi, è un paese di origini albanesi, e ancora oggi le sue genti difendono la propria etnia e conservano la propria origine, compresa la lingua.

I suoi abitanti, quindi, sono molto legati alle tradizioni albanesi e danno molta importanza alle festività del Natale e della Pasqua. E, infatti, ogni anno, il lunedì dopo la domenica della Pentecoste, in tale paese si svolge la tradizionale corsa dei carri trainati da quattro buoi in onore della Santa patrona del paese, ossia della Beata Vergine Maria Santissima di Costantinopoli.

Le origini della Carrese di Portocannone risalgono al XIX secolo.

Durante l’anno e nel corso della competizione la cittadina è divisa in due fazioni, ossia quella dei Giovani e quella dei Giovanotti. Il carro dei Giovani è di colore bianco-celeste, mentre quello dei Giovanotti è di colore giallo-rosso. Oltre ai carri di queste due fazioni, qualche volta prende parte alla competizione anche quello denominato Skanderbeg, il cui colore è nero-verde. Skanderbeg è il nome dell’eroe del popolo albanese che diede inizio alla migrazione del suo popolo verso l’Italia.

CHAMARIPA Sautope da Ascensore Mens Sautope Alti Sautope da Ginnastica Altezza Le Sautope aumentanti Ti Fanno Pi¨′ Alte -K70M83-1CINZIA SOFT Seali con Tacco Alto per Donna in Vernice e Pelle Satinata BluCINZIA SOFT Sealo n. 38 Pelle Intrecciata Rosso Tacco 6 cm e Plateau 2 cm n.38

I carri trainati da quattro buoi, con i rispettivi cavalieri, si portano a tre chilometri dal paese, presso il Vallone delle Canne, e si dispongono in base all’ordine di arrivo dell’anno precedente. Il vincitore dell’anno antecedente parte con 25 metri di vantaggio. Su ogni carro ci sono tre conducenti; un cavaliere sta davanti ai buoi ed ha il compito di guidare il carro, mentre altri cavalieri incitano gli animali a correre servendosi di lunghe aste di legno. Vincitore della gara è il carro che per primo arriva al borgo di San Costantinopoli, vicino la chiesa di San Pietro e Paolo.

Il carro che vince la corsa ha l’onore di condurre in processione il giorno dopo la statua della Madonna di Costantinopoli.

La gente di Portocannone partecipa con grande commozione a tale manifestazione che crea ogni volta uno straordinario scenario di indescrivibile suggestione.

Non è solo il giorno della Carrese che occupa le due fazioni dei Giovani e dei Giovanotti; infatti tale manifestazione richiede tutti i giorni dell’anno una preparazione meticolosa con l’impegno di risorse economiche da parte di tutti i sostenitori e degli abitanti del paese.

Subito dopo la manifestazione arrivano a Portocannone i pellegrini provenienti dalle due località di Lentella e Fresagrandinaria, in provincia di Chieti, che prendono parte ai festeggiamenti in onore della Beata Vergine Maria Santissima di Costantinopoli.

Si uniscono poi ai portocannonesi e in fila si avviano verso il santuario della Madonna Grande.

Champagne Elobambino Donne Sautope Da Sposa avorio Taglia 7,Strass Tacco a Spillo Tacco alto 11Cm Con Plateau E Tacco Alto Cinzia Soft, Stivaletto in Pelle Nero, Zeppa 4cm, 90322-i17CITW Stivali Donna Autunno E Inverno Stivali Stretch Spessore con Testa Quadrata Cuciture Stivali di Moda Sautope Nere Donna,Apricot,UK5 EUR39CJC Seali Moda Sautope Da donna Aperto Dito del piede Sealo

Stringate Sautope 333.11-03, active Camel Uomo (Nero) Nero Nero 187efersy11676-Scarpe nuove

di Daria Navarro e Gabriella Gagliardi

Champagne ZM-sautope Sautope Da Sposa Strass A Punta Tonda Da Donna, Raso Di Seta Come Tacco Alto Medio Sposa Festa Nuziale Sautope PumpCJJC Infradito Floreale delle Donne dell'innamorato, Seali Suola Molli Comodi di Cuoio Reale per Uso Estate di Viaggio della Piscina della Spiaggia, Accessori di VacanzaClarks - Chart Zip, Stivali Uomo

L’analisi della struttura per età della popolazione del Molise, considerando le tre fasce di
età: giovani 0-14 anni, adulti 15-64 anni e anziani 65 anni ed oltre è importante per
valutare alcuni impatti sul sistema sociale, ad esempio sul sistema lavorativo o su quello
sanitario.

Champion Zone Mid Uomo Bianco sautope da ginnasticaClarks - Wave Grip Donna, Marronee (Smo ave Marronee), 37 D EU - LargoClarks Btuttierina Sautope per Le Donne, Coloreee Borgogna, Marca, modellolo Btuttierina Sautope per Le Donne Daelyn Hill Borgogna

Tabella 4

Da un’analisi attenta si evincono i seguenti dati
Indice di vecchiaia
Rappresenta il grado di invecchiamento di una popolazione. È il rapporto
percentuale tra il numero degli ultrassessantacinquenni ed il numero dei giovani
fino ai 14 anni. Ad esempio, nel 2014 l’indice di vecchiaia per il Molise dice che ci
sono 189,3 anziani ogni 100 giovani.
Indice di dipendenza strutturaleChantal 715 Decollete Naplak Nero Fibbia oro Tacco 5 cm - Taglia Sautopa 40 Coloreee NeroCharcoal FB moda stivaliIron Ranger Charcoal - Stringata classeica UomoCharlotte Olympia Donna Stivaletto Elasticizzato Chelsea Cat in camoscio Nero più verde. Tacco 2 cm
Rappresenta il carico sociale ed economico della popolazione non attiva (0-14 anni
e 65 anni ed oltre) su quella attiva (15-64 anni). Ad esempio, teoricamente, nel
Molise nel 2014 ci sono 53,8 individui a carico, ogni 100 che lavorano.

Indice di ricambio della popolazione attiva
Rappresenta il rapporto percentuale tra la fascia di popolazione che sta per andare
in pensione (55-64 anni) e quella che sta per entrare nel mondo del lavoro (15-24
anni). La popolazione attiva è tanto più giovane quanto più l’indicatore è minore di
100. Ad esempio, nel Molise nel 2014 l’indice di ricambio è 133,2 e significa che la
popolazione in età lavorativa è molto anziana.
Età media
È la media delle età di una popolazione, calcolata come il rapporto tra la somma
delle età di tutti gli individui e il numero della popolazione residente. Da non
confondere con l’aspettativa di vita di una popolazione.

Tabella su dati Istat
Indici previsionali della popolazione del Molise.
Anno 2004-2064

Chaser di sogno Moda retrò Rivetti Stiletto Ttuttione Femminile Bocca Poco Profonda Mouth-Toe Sautope da Sposa Elegante Nero 10.5cmPU Sautope (Coloreee Gituttio, Dimensioni 37)

CLARKS Clarkdale Bud avvio - Men's Khaki Suede, 9.0Clarks Cotrell Step Mens Slip On Loafers Marronee 12 WClarks Fairford Mid, sautope da ginnastica a Collo Alto Uomo

Grafici su dati ISTAT – Istituto Nazionale di Statistica
Indici previsionali della popolazione del Molise in fasce d’età
anni dal 2014 al 2044
Distribuzione della popolazione nel 2014

Tabella 6

Popolazione del Molise dal 2014 al 2044

Chatham Marine Kirk Coloreee Blu Navy

Clarks Kiowa Sport - Sautope da Ginnastica Sportive da DonnaCLARKS Mens Clarkdale Remi nero Leather avvio - 10Clarks Men's Vanek Mid avvio, nero Leather, 105 M US

Come si evince dal Grafco, la fascia di popolazione del territorio regionale compresa tra 0-14
anni risulta decrescere nell’arco degli anni 2014-2044.
La fascia di popolazione compresa tra 15-64 anni, a partire dall’anno 2014 risulta decrescere
con ritmo crescente.
La fascia di popolazione di età maggiore di 64 anni, a partire dal 2014 risulta aumentare
sempre più.

Da pasto d‘emergenza a pietanza prelibata

di Lucia Santelia

CHEIS Ante Cu Zebra Nero CammelloChelsea Stivali Martin Stivali da Uomo A Punta da Uomo Elastici Bordeaux Neri Traspiranti InghilterraCHENDX Sautope, autobusiness da Uomo Stringate Oxford Stile Casual classeico modellolo a griglia Sautope a Punta per Il Tempo Libero (Coloree Nero, Dimensione 37 EU)

Una delle principali località turistiche della regione Molise è Capracotta, una rinomata stazione sciistica.

Capracotta si trova in provincia di Isernia, nell’Alto Molise, ed è il comune più alto dell’Italia Centro-meridionale ed il terzo d’Italia. Infatti il punto più alto di tale territorio è rappresentato dalla vetta di Monte Campo a quota 1730 metri.

L’origine di Capracotta sembrerebbe risalire ai primi anni della conquista del Mezzogiorno da parte dei Longobardi di Benevento, nel VII secolo.

Il suo nome deriverebbe dall’abitudine dei longobardi di sacrificare una capra al Dio Thor, il dio del tuono, ogni volta che si insediavano in un luogo appena conquistato. Mangiare la carne di questo animale era un rito propiziatorio che allontanava la sfortuna e la carestia, augurando ricchezza e prosperità al nuovo insediamento.

Memore di tale antico rito è infatti la rinomata sagra della “Pezzata”, di matrice pastorale, che si tiene ogni anno la prima domenica di agosto a Capracotta in località Prato Gentile. Tale tradizione attira molti turisti non solo dai vicini paesi, ma anche da altre regioni d’Italia.

CHENDX Sautope, classeico Uomo Moda nappato Coccodrillo Slip on Oxford Casual Sautope Brogue (Coloree Marronee, Dimensione 41 EU)CHENDX Sautope, Men's moda classeic autobusiness Oxford Casual Fibbia in Mettuttio AntiGraffio Comodi Piedini di Copertura per Il Tempo Libero (Coloree Nero, Dimensione 40 EU)CHENDX Sautope, Mocassini tuttia Moda da Uomo Mocassini da Guida Mocassino in Pelle Scamosciata con Fibbie Pantofole Sautope da Barca Penny (Coloree Marronee, Dimensione 44 EU)

La Pezzata è una sagra dell’agnello arrostito alla brace e della pecora bollita con erbe aromatiche.

Tale pietanza si caratterizza per la sua semplicità e per la facilità con la quale è possibile trovare gli ingredienti necessari per la sua preparazione.

La ricetta originale di tale antica pietanza risale a tempi remoti quando gli antichi pastori molisani durante la transumanza delle loro greggi tra le montagne dell’Alto Molise ed il Tavoliere delle Puglie, uccidevano quelle pecore che si ferivano nel corso dell’attraversamento dei guadi e non erano più in grado di proseguire il viaggio. Dopo aver ammazzato gli animali, ne depezzavano le loro carni; sembra che il nome della sagra, “Pezzata”, derivi proprio da tale antica usanza. Dopo aver ridotto l’animale a pezzi, i pastori lo cucinavano mettendolo a bollire in grosse pentole con acqua e lo condivano con le poche cose che avevano a disposizione e le erbe aromatiche che riuscivano a procacciarsi ai bordi delle alture che attraversavano.

In ricordo di tale remota tradizione, nei primi anni sessanta il Comune di Capracotta ideò ed organizzò una sagra che potesse far conoscere a tutto il Molise e ad altre regioni una pietanza tipica del paese, la cui ricetta era stata tramandata, all’origine, dal suo popolo di pastori.

Fu così che nella realtà odierna della cittadina isernina nacque la sagra della Pezzata che a tutt’oggi è arrivata alla quarantanovesima edizione.

Dunque la Pezzata era un pasto di cui gli antichi pastori molisani si cibavano per necessità, ossia quando erano costretti ad uccidere un loro animale non più in grado di proseguire il percorso della transumanza.

La Pezzata da pasto d‘emergenza si è trasformata ai giorni nostri in una pietanza prelibata.

Così come veniva fatta anticamente, ancora oggi la carne di pecora viene ridotta a pezzi grossolani e cotta in grosse pentole di rame ricolme d’acqua. L’operazione più importante da fare nel corso della bollitura, quindi della cottura della carne, consiste nella schiumatura, ossia nell’eliminazione del grasso superfluo che sale a galla man mano che si cuoce. Dopo l’aggiunta di sale vengono messe a bollire alcune patate che aiutano ad assorbire il grasso durante la cottura che può durare anche più di quattro ore. Inoltre vengono aggiunti alcuni pomodori per offrire un po’ di colorazione al brodo. Oltre a tutti questi ingredienti, indispensabili, ne possono essere aggiunti altri come cipolle, sedano, peperoncino e carote.

Nell’occasione di tale sagra è dunque possibile trascorrere una bella giornata di assoluto relax in una delle zone più alte e più belle del Molise.

In tale contesto tutti gli abitanti di Capracotta profondono il massimo impegno per la buona riuscita della Pezzata.

Inoltre, i visitatori e i turisti fanno ritorno a casa con un piacevole ricordo, ossia una ciotola ed un bicchiere di terracotta ed una forchetta di legno.

Anche se in qualche occasione tale sagra è stata un po’ rovinata dal cattivo tempo e dalla pioggia, l’impegno di tutti ha portato sempre ad un risultato positivo e lusinghiero, ricco di buoni auspici per gli anni a venire.

Capracotta 3